Come funziona un umidificatore per sigari


Tutti gli umidificatori funzionano molto spesso con un igrometro e un umidificatore. L’igrometro misura l’umidità e a volte la temperatura all’interno dell’humidor, mentre l’umidificatore provvede ad avere un costante flusso di umidità. Gli umidificatori digitali sono più accurati ma quelli analogici sono i più utilizzati. L’umidificatore per sigari funziona attraverso l’evaporazione e la diffusione di acqua distillata o una soluzione apposita e deve essere sempre riempito per lavorare al meglio.

Il mantenimento della giusta umidità e temperatura: per mantenere il giusto livello di umidità  è necessario utilizzare un igrometro. L’umidità è un fattore vitale per mantenere i sigari in ottime condizioni, la temperatura viene guardato come secondo fattore.

E’ consigliato mantenere l’umidità ad un livello di circa il 70 % più o meno 2%. La stessa regola si applica con la temperatura. Lo stesso umidificatore per sigari dovrebbe essere tenuto in una stanza con temperatura di circa 70 gradi fahrenheit, più o meno 2. La temperatura non dovrebbe andare sotto i 54 gradi o sopra i 75 per non compromettere la qualità dei sigari. Diciamo che per non essere troppo pignoli l’umidità dovrebbe rimanere in un range dai 65 ai 75%. Le rapide fluttuazioni di temperatura potrebbero essere dannose per i sigari. La chiave è mantenere l’umidità e la temperatura ad un livello il più costante possibile.

Condimento e cedro spagnolo

Quando all’inizio acquistiamo o riceviamo un humidor, è necessario avviarlo prima del primo utilizzo. Questo significa portare il legno dell’humidor ad un corretto livello di umidità. Molti possessori di un umidificatore per sigari sono tentati di mettere i loro sigari all’interno senza il corretto processo di avviamento. Questo processo si applica mettendo un bicchiere di acqua distillata dentro all’humidor fino a che il giusto livello di umidità viene raggiunto al suo interno, l’intero processo dura circa 72 ore. Un umidificatore non stagionato assorbirà l’umidità dall’ambiente chiuso e a turno ridurrà l’umidità dei sigari  rendendoli asciutti e fragili.

La maggior parte degli umidificatori sono rivestiti internamente con cedro spagnolo perché è riconosciuto come repellente dei batteri del tabacco più che ogni altro tipo di legno.

Più i sigari sono immagazzinati in un umidificatore per sigari fatto di cedro, più la sua fragranza verrà mantenuta, per questo motivo molti sigari sono conservati in fogli di cedro spagnolo prima di essere venduti.

Il fatto è che il cedro spagnolo assorbe l’umidità e combatte molti problemi favorendo l’invecchiamento del sigaro.