Chi è stata la prima donna ad indossare l’abito bianco?


La regina Vittoria d’Inghilterra (Alexandrina Victoria; Londra, 24 Maggio 1819 – Isola di Wight, 22 gennaio 1901) fu regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda dal 20 giugno 1837 e Imperatrice d’India dal 1876 fino alla sua morte.

La regina non aveva quello che oggi chiamiamo “corpo da modella”, né era una di quelle donne che si ricordano per il look d’avanguardia. Ma quando sposò il principe Alberto (Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha), nel 184, scelse di indossare un abito bianco il giorno del suo matrimonio e dettò involontariamente una moda che si è consacrata fino ad oggi.

La sceltà del bianco andò immediatamente a sostituire i colori brillanti e le fantasie floreali che tutte le spose dell’epoca sceglievano per il grande giorno.

Il Victoria and Albert museum di Londra, fino al 15 marzo 2015, ha ospitato una mostra che ricostruisce l’evoluzione dell’abito da sposa, i suoi usi e le tendenze, dal 1755 al 2014, passando dalle regine del XIX secolo alle star di oggi. La mostra ha permesso di cogliere le tendenze che si sono sviluppate in tre secoli di storia, da quando le persone si sposavano con abiti semplici e sobri fino al matrimonio dei giorni nostri, in cui i maggiori stilisti realizzano abiti ultra sofisticati.