Un bagno accessibile anche agli anziani


Un bagno a misura d’anziano

Con l’incedere degli anni, e con gli acciacchi che l’età inevitabilmente porta con sè, anche un piacere semplice come quello di concedersi un bel bagno caldo, d’inverno quando fa freddo, oppure una doccia gelata d’estate, per contrastare la calura opprimente, può diventare un’autentica sofferenza.
Dolori muscolari, problemi alle ossa e alle articolazioni rallentano e ostruiscono i movimenti; giunti nella terza età, spesso, diventa un’impresa proibitiva finanche riuscire ad entrare nella vasca da bagno.
Fortunatamente il mercato, sempre attento alle esigenze e alle criticità della clientela, ormai da diversi anni si è adoperato per migliorare l’accessibilità in bagno, creando specifiche vasche per anziani.

Esistono in commercio svariati modelli di vasche per anziani: pratici, funzionali e esteticamente gradevoli.
Questo perché andare a sostituire la propria vasca da bagno, con una più accessibile anche a chi presenta, ad esempio, problemi motori o di disabilità non deve voler dire accontentarsi dal punto di vista estetico.
Un bagno curato, finemente piastrellato, ben proporzionato nella distribuzione dei suoi spazi interni, deve restare tale anche quando si va ad operare una scelta drastica come quella della sostituzione della vasca da bagno.
Assodato che l’estetica è un fattore tutt’altro che trascurabile, la questione primaria però resta quella dell’accessibilità. Come si fa a migliorarla, semplificando così la vita degli utenti più anziani?

Le vasche per anziani sono dotate di tutta una serie di comfort, che restituiscono alla popolazione della terza età tutta la serenità di potersi concedere un bel bagno. Ovviamente, tali comfort variano a seconda del modello e della casa costruttrice prescelta. Andiamo a vedere alcuni dei più frequenti.

L’apertura frontale, generalmente molto ampia, serve a facilitare l’accesso all’interno della vasca. Non più bordi alti almeno 30cm, da dover scavalcare per poter accedere alla vasca; ma un varco pratico e confortevole che, oltre tutto, ben si presta al duplice e pratico utilizzo sia come vasca da bagno che come box doccia.
Sedili, maniglie o qualsivoglia altro tipo di appiglio contribuiscono a rendere più stabile e sicura la permanenza dell’anziano all’interno della vasca, e dalla sicurezza, si sa, nasce la serenità. Cosa c’è di meglio del potersi concedere un bel bagno rilassandosi totalmente, senza stare continuamente in apprensione, senza essere ossessionati dal timore di scivolare all’interno della vasca e farsi male, nella peggiore delle ipotesi procurandosi anche qualche frattura?
Infine, i modelli più sofisticati ed evoluti sono dotati di veri e propri optional “”terapeutici””.
Non solo dunque rendere la vasca da bagno più accessibile per l’anziano, più serena la sua permanenza, ma offrirgli anche una serie di dotazioni accessorie, quali ad esempio quelle per l’idroterapia, che contribuiscono a lenire acciacchi e dolori dell’utilizzatore della vasca da bagno.