L’antica tradizione orafa a Firenze


Firenze è stata una città molto ricca in passato, crocevia di commercio e luogo di nascita delle prime istituzioni finanziarie come le banche, nel rinascimento questa città era paragonabile ad una delle metropoli mondiali attuali.
Dai fasti del suo passato questa città ha ereditato moltissimo; opere d’arte, monumenti, opere architettoniche, tutti di livello assoluto ed apprezzate in tutto il mondo, Firenze per secoli ha rappresentato l’eccellenza in molti campi.
Tra le grandi maestrie fiorentine ci sono le arti che hanno reso questa città conosciuta in tutto il mondo come: la pittura, la scultura, l’architettura e molte altre, tra queste c’è anche la lavorazione orafa.
La grande tradizione nella lavorazione dell’oro è stata tramandata per secoli fino ad oggi, a Firenze esistano ancora botteghe orafe artigiane che realizzano gioielli e oggetti in oro secondo le antiche lavorazioni artigianali, la maggior parte di queste si trovano sul mitico Ponte Vecchio che ospito questo genere di attività fin dai tempi dei Medici, quando furono spostate in questo luogo le botteghe orafe.
A Firenze la lavorazione orafa ha raggiunto livelli di eccellenza tali da divenire un punto di riferimento unico nel suo genere, basti pensare che in città esistano scuole orafe dove ogni anno studenti provenienti da tutto il mondo vengano ad apprendere le tecniche di lavorazione orafe tradizionali fiorentine.
Questa grande tradizione orafa ha contribuito a far divenire questa città un luogo dove si commercializza questo prezioso metallo in vari modi, oltre alle oreficerie ci sono molte gioiellerie e compro oro Firenze che attraggono molte persone anche da fuori città, sia per la bellezza degli oggetti in vendita presso le gioiellerie e le oreficerie, sia per le buone occasioni che i numerosi compro oro Firenze offrano per monetizzare il valore dei propri oggetti e gioielli.
Accanto a questo genere di attività commerciali frutto della commercializzazione dell’oro attuale ci sono tutt’oggi a Firenze opere in oro di immenso valore che furono commissionate dai grandi personaggi del passato, fin dal rinascimento signori dell’epoca appartenenti sia alla nobiltà che al clero finanziarono opere di grandissimo valore ai grandi maestri orafi di Firenze, contribuendo così anche al miglioramento delle tecniche di lavorazione dell’oro.
Questa grande tradizione ancora oggi vive a Firenze per mezzo di eccellenti orafi che hanno continuato a ricevere e a realizzare oggetti e gioielli in oro per clienti di livello assoluto, la fantasia unita alla tradizione ha così permesso l’affermazione di orafi che ricevano commesse o vendano i propri prodotti ai più esclusivi clienti mondiali, proseguendo così una tradizione antichissima e arricchendo ulteriormente la città di un’altra eccellenza che continua a produrre oggetti unici.