Acquistare il Vino Online. Conviene?


A dispetto della crisi economica e di una tendenza al risparmio da parte delle famiglie sempre più spiccata, il commercio elettronico continua la sua crescita, abbracciando non solo i settori classici come l’informatica, l’elettronica, la telefonia, l’oggettistica di varia natura, ma aprendo le proprie potenzialità anche ad altri filoni, come quello alimentare, inizialmente meno preso in considerazione dai compratori virtuali.

All’interno del settore alimentare, un ramo in continua crescita come volumi di vendita attraverso la Rete è certamente quello vinicolo. Le motivazioni di tale fenomeno sono presto dette: RISPARMIO  e possibilità di SCELTA.
Certamente acquistare attraverso la rete permette di risparmiare sul prezzo di acquisto e questo perché si effettua l’ordine direttamente presso la cantina o azienda produttrice. In tal modo la filiera si accorcia (per non dire che scompare del tutto) e questo permette di acquistare il prodotto al prezzo di vendita deciso dal produttore, evitando tutti i rincari provenienti dai vari passaggi di grossisti, fornitori, commercianti, fino alla messa in vendita sullo scaffale di un negozio.

La possibilità di scelta poi è probabilmente un fattore ancor più importante del prezzo. Spesso infatti nei negozi di alimentari, e perfino nelle enoteche, sono presenti un numero di etichette estremamente limitato e ciò comporta una scelta quasi obbligata del vino. Il vino è anche cultura, non soltanto un nettare di accompagnamento di un pasto, e come tale recarsi in un negozio poco fornito è come recarsi in una biblioteca con poche decine di testi, quando al mondo ne sono stati scritti a milioni.
Spesso accade che si vada in viaggio e si assapori un nuovo vino, di una cantina mai sentita prima e succede di rimanerne affascinati e colpiti; il problema è che poi quando si torna a casa e si cerca quel vino in un negozio, quasi irrimediabilmente ci si deve rassegnare a non trovarlo. Appunto, quasi.

Il commercio elettronico permette agli appassionati di vino di accedere ad una offerta di vini, etichette e marchi infinito, poiché oramai in Rete è possibile trovare ogni singola bottiglia. Alcuni vini sono più facili da reperire, per altri occorre una ricerca più attenta e approfondita, ma in ogni caso si può giungere all’acquisto proprio del vino desiderato.

Non bisogna poi porre in secondo piano la cura che le aziende produttrici iniziano a dedicare in modo sempre più marcato ai clienti che acquistano tramite Internet. Se un tempo si evadeva l’ordine in maniera quasi meccanica, adesso viene posta una cura artigianale perfino al confezionamento.
Moltissime cantine offrono la possibilità, una volta acquistato il prodotto, di spedirlo presso l’indirizzo di un amico per omaggiarlo con un regalo di pregio e ben confezionato. Infatti spesso in fase di acquisto viene chiesto all’utente di scegliere se si desidera una confezione regalo, magari in legno con il marchio dell’azienda, oppure si può optare per il confezionamento di box con la scelta di più vini diversi. In questo modo è possibile regalare a se stessi o ad una persona cara un assortimento di vini adatti per ogni occasione.

Al fine di facilitare gli acquisti attraverso la Rete, sono state studiate nel corso degli anni delle soluzioni di confezionamento che rendessero la spedizione più sicura, mantenendo inalterate le qualità del vino.
E’ il caso del bag in box.

Si tratta di una sacca, solitamente di materiale plastico oppure di alluminio, che viene riempita del vino scelto e chiusa ermeticamente in modo da mantenere tutto il gusto e l’aroma del vino. La sacca, piena, viene riposta all’interno di un box di cartone che conferisce ulteriore protezione al vino, ma soprattutto comodità di gestione della spedizione da parte del corriere.
Il bag in box è la soluzione perfetta per il commercio elettronico del vino ed è sempre più adottata da cantine ed aziende vinicole.